Logo Seat Motorsport Italia
T.C.R.
A Monza doppietta di Nicola Baldan (Seat) nel TCR 20/06/2017 - Adria Gara 1. A Monza Nicola Baldan (Seat) firma la sua seconda vittoria ed avvicina la vetta tricolore del TCR Italy. ...continua
A MONZA LA SECONDA TAPPA STAGIONALE DEL TCR ITALY TOURING CAR CHAMPIONSHIP 15/06/2017 - Adria Sulla pista del Gran Premio d’Italia di Formula Uno il pilota bresciano Erik Scalvini della MM Motorsport dovrà ...continua
Rassegna stampa Internet dopo Mugello 21/10/2015 - Mugello Ecco la rassegna stampa internet: - http://www.touringcartimes.com/2015/10/19/valentina-albanese-claims-first-tcr-italian-title/ ...continua
Il sito ACI Sport e Jordi GenĂ© 21/09/2015 - Misano Il sito di ACI Sport da ampia risonanza alla presenza di Jordi Gené alla gara CITE di Misano. Vai alla notizia: ...continua
Seat raddoppia a Misano...e che programma!!! 18/09/2015 - Misano SEAT Motorsport Italia raddoppia. Se c’erano dubbi sull’interesse che la filiale sportiva italiana del marchio ...continua
‹ Archivio news
A Monza doppietta di Nicola Baldan (Seat) nel TCR
20/06/2017
Gara 1. A Monza Nicola Baldan (Seat) firma la sua seconda vittoria ed avvicina la vetta tricolore del TCR Italy.
Accanto al pilota di Pit Lane Competizioni salgono sul podio anche il bulgaro Plamen Kralev (Audi RS3) ed il compagno di colori Massimiliano Gagliano sulla Golf GTI. Sfortunata la gara di Kevin Giacon (Opel Astra Tecnodom Sport) costretto al ritiro quando era al comando. Nel Trofeo Nazionale TCT vittoria per Raimondo Ricci (Peugeot 308 Sport&Comunicazione).
L’appuntamento in pista è domani alle 16.25 gara 2, sempre da 25 minuti + 1 giro ed in diretta TV su Sportitalia (dtt 60 SKY225) e livestreaming su www.acisport.it.
Monza, 17 giugno 2017.
Ancora una volta al termine di una gara spettacolare, combattuta e ricca di colpi di scena, Nicola Baldan si aggiudica a Monza la prima vittoria in palio per il terzo round del TCR Italy e la sua seconda stagionale.
Al volante della Seat Leon di Pit Lane Competizioni, il pilota veneto è stato autore di una gara accorta che, dopo il ritiro di Kevin Giacon per il deciappamento occorsogli all’anteriore sinistra quando era saldamente in testa, gli ha consegnato un successo preziosissimo in ottica di classifica tricolore.
Con il leader Eric Scalvini penalizzato da un drive through per partenza anticipata, Baldan riduce infatti il distacco della vetta sempre detenuta a +14  dal pilota della Honda Civic di MM Motorsport, alla fine quinto classificato in furiosa rimonta a suon di giri veloci e dopo essersi fatto largo in un gruppo tutti ai ferri corti.
Come quello in lotta per il podio dove Max Mugelli precede gli avversari sul traguardo, ma con la penalizzazione di 10 secondi per la manovra di difesa sul giovanissimo austriaco Simon Reicher, alla fine quarto in classifica, retrocede d’ufficio sesto davanti ad Andrea Argenti, sulla prima Leon in versione Dsg nei colori South Italy Racing Team.
Se il bulgaro Plamen Kralev riesce a rimediare già nelle prime battute ad una partenza infelice e subito riguadagna con la sua Audi la posizione alle spalle di Baldan, è da incorniciare la terza posizione assoluta di Massimiliano Gagliano che, dopo aver lottato fianco a fianco con le Audi di Mugelli e Reicher, guadagna il primo podio assoluto sulla Volkswagen Golf GTI per la prima volta schierata nei colori Pit Lane.
Nello stesso gruppo in lotta nella fasi inziali di gara, Gian Maria Gabbiani è presto costretto ad abbandonare la bagarre per le prime posizioni dopo un testacoda alla prima variante seguito ed un contatto con la Leon Dsg di Alessandro Thellung.
Il giovane pilota della BF Motorsport viene penalizzato con un drive through per poi rimontare nono dopo un corpo a corpo finale con il compagno di colori Giuseppe Montalbano, mentre il pilota della Civic di MM Motorsport riprende attardato per poi classificarsi 12esimo.
Firma invece un ottavo posto assoluto in rimonta Daniele Cappellari, sulla seconda Leon in versione Dsg al traguardo, mentre Raimondo Ricci, 11esimo assoluto davanti alle Honda di Gabbiani e Luigi Bamonte ed alla Leon Dsg di Massimiliano Chini (Nos Racing Ermete), si aggiudica la vittoria per il Trofeo Nazionale TCT dove invece l’Alfa Romeo QV di Andrea Bacci è costretta al ritiro.
Sfortunata la gara anche di Enrico Bettera che, dopo essere stato in lotta nel gruppo al ridosso delle posizioni da podio, subisce come Giacon il deciappamento della anteriore sinistra ed è costretto a fermare la Audi RS3 Lms Dsg di Pit Lane Competizioni nelle vie di fuga della prima variante.

Gara 2. A Monza Bis di Nicola Baldan (Seat) davanti ad Eric Scalvini (HONDA) che conserva la leadership tricolore nel TCR Italy.
Il pilota di Pit Lane Competizioni si ripete dal primo giro davanti al rivale della MM Motorsport sempre in vetta, ma ora a +8. Bis sul podio per Massimiliano Gagliano sulla Volkswagen Golf GTI nei colori Pit Lane. Nel TCT vittoria per Adriano Bernazzani (Peugeot).
L’appuntamento in pista è al weekend del 16 luglio al Mugello per la quarta tappa stagionale.
Monza, 18 giugno 2017.
Si chiude con il bis di Nicola Baldan il terzo appuntamento stagionale del TCR Italy. Il pilota veneto della Pit Lan Competizioni impone la sua Seat Leon davanti a tutti già dalla prima staccata e davanti ad Eric Scalvini, che conserva la seconda posizione sulla Honda Civic di MM Motorsport e conserva così la leadership nel Campionato Italiano riservato alle vetture Turismo due litri Turbo a trazione anteriore.
È invece lotta per il terzo posto fino alla battute finali dove ad avere la meglio su una bagarre ancora una volta incandescente è Massimiliano Gagliano che riesce ad imporsi al volante della Volkswagen Golf GTI TCR schierata nei colori Pit Lane e davanti alle Audi dell’austriaco Simon Reicher e del bulgaro Plamen Kralev, mentre Max Mugelli, a lungo protagonista nei corpo a corpo più spettacoilari è costretto al ritiro sull’Audi della Pit Lane.
Sfortunata la gara anche per Kevin Giacon che alla 12esima tornata deve fermare la sua Opel Astra del Team Piloti Forlivesi ancora una volta con la anteriore sinistra deciappata.
LA CRONACA DI GARA 2
Alla staccata della prima variante sono Baldan, Scalvini e Kralev davanti al gruppo, con Giacon e Mugelli che seguono dopo un’esitazione al via dalla seconda e terza posizione di schieramento. Si lotta già dal primo giro con Mugelli che cede a Reicher per poi riguadagnare la quinta posizione, mentre Bettera e Gagliano seguono al settimo ed ottavo posto. I sorpassi non si contano con Bergonzini che supera Nataloni per la decima posizione alle spalle di Argenti, nono, mentre Gagliano supera Bettera per il settimo posto al terzo passaggio alla Roggia. Se alla metà gara Baldan procede con margine di sicurezza su Scalvini, alle loro spalle Giacon prova in più occasioni l’attacco su Kralev, mentre le Audi di Mugelli e Reicher sono a stretto contatto con Gagliano. Bettera che invece segue all’ottavo posto ha il suo bel da fare per gestire Bergonzini ed Argenti. Al settimo giro Giacon riesce nel sorpasso su Kralev, mentre Bergonzini, Bettera e Argenti sono ai ferri corti per l’ottava posizione guadagnata dal pilota del BF Motortsport e prima del ritiro del pilota della Pit Lane Competizioni costretto ai box. Nel finale si accende la lotta tra Mugelli, Reicher e Gagliano per la quinta posizione alle spalle di Kralev, ma ad avere la meglio è il pilota della Golf che approfitta di un nuovo corpo a corpo tra i due piloti Audi. Il colpo di scena finale arriva al 12esimo giro con Giacon che ancora una volta è costretto a fermare la sua Opel Astra con la anteriore sinistra deciappata. Le scintille per il terzo posto sono fino al traguardo con Gagliano che riesce ad avere la meglio su Kralev poi costretto a cedere anche alle Audi di Reicher e Mugelli che poco dopo deve fermarsi nelle vie di fuga. Sul traguardo arriva la terza vittoria stagionale davanti a Scalvini, Gagliano e Reicher che all’ultimo giro riguadagna il quarto posto  dopo il nuovo tentativo di risposta di Kralev, così quinto.
TCR ITALY | I NUMERI DELLA STAGIONE
Pole Position: Giacon J. (2), Baldan (2), Scalvini (1), Giacon K. (1)..
Vittorie: Scalvini (3), Baldan (3).
Podi assoluti (vittorie escluse): Giacon (2), Baldan (2), Kralev (3), Scalvini (2), Mugelli (1), Gagliano (2).
Giro più veloce: Scalvini (2), Giacon (1), Baldan (3).

Ufficio Stampa ACI-Sport
Salvatore Tarantino